malaria_propositivo

Malaria, Il kit da 30cent che può salvare migliaia di vite

ProPositivoInnovazione Leave a Comment

 

Nonostante siano stati fatti grandi passi avanti con la sua prevenzione, e sia relativamente semplice trattarla se diagnosticata per tempo, ogni anno la malaria continua a mietere circa 660 mila vittime, il 90% delle quali nell’Africa Sub-Sahariana. Secondo l’Oms dal 2000 la mortalità è diminuita del 25%. Nel 2008 un bambino moriva per malaria ogni 30 secondi, ora ne muore uno al minuto. Ciò rende la zanzara Anopheles, portatrice del morbo, l’animale più letale al mondo nei confronti degli esseri umani, persino più letale dell’uomo stesso.

..Medical-Diagnostic-scientist-founder-SA-malaria-testAshley Uys, biotecnologo e imprenditore Sud Africano, appena trentenne, ambisce ad azzerare tali statistiche. Con la sua compagnia, la Medical Diagnostic, è stato in grado di creare un kit che permette di diagnosticare la malattia e il suo grado di sviluppo in 30 minuti al costo di soli 30 cent. In questo modo, chiunque può facilmente essere in grado di diagnosticarla anche nelle zone più povere e più colpite del pianeta senza bisogno di recarsi in ospedale, mentre i medici potranno rapidamente comprendere il livello di avanzamento della malattia, le precauzioni necessarie da prendere e se i trattamenti stiano avendo l’effetto desiderato. Il test è piuttosto intuitivo e necessita di una goccia del proprio sangue per essere adoperato. Una linea indica un risultato negativo, due linee identificano un’infezione da plasmodium falciparum, il protozoo parassita causa di malaria, mentre tre linee indicano un infezione mista.

La Medical Diagnostic sta affrontando attivamente numerosi altri problemi sociali, per esempio attraverso la creazione di un test per rivelare l’abuso di sostanze stupefacenti come metanfetamine, anfetamine, cocaina, eroina o morfina. Uys attraverso uno studio ha notato una correlazione tra questi tipi di droghe e il movimento del bulbo oculare. Sta così lavorando ad un applicazione per gli smartphone che sfruttando il flash come stimolo luminoso possa identificare immediatamente di che tipo di sostanze si sia fatto uso.

(Source: CNN)

ProPositivo
“Diffondiamo idee, non problemi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.