Trasformiamo la Crisi in Opportunità


Attraverso il progetto Trasformare la Crisi in Opportunità, ProPositivo mira a creare un modello replicabile di sviluppo resiliente per le comunità locali, basato sulla sinergia tra il mondo della scienza sociale e quello dell’arte pubblica, capace di collegare logica e creatività, scuola e imprenditoria, istituzioni e società civile, pubblico e privato.



Blog

Se il tempo usato quotidinamente per lamentarci dei problemi fosse investito nella ricerca di alternative, cosa accadrebbe? Nel 2012, da questo stesso quesito, nasce e si sviluppa la narrativa di ProPositivo. Oggi il nostro blog collabora con Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, La Stampa e la FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali) per diffondere realtà virtuose e contrastare il negativity bias mediatico attraverso strumenti di inchiesta tradizionali e innovativi. Oltre al piano informativo ProPositivo è promotore di progetti di alta formazione in ricerca e giornalismo, e di iniziative di monitoraggio civico del Miur all’interno degli Istituti di Istruzione Secondaria. Entra nel BLOG >>

Alt Text



L’animazione culturale del territorio è un aspetto fondamentale della metodologia di sviluppo glocale messa in campo da ProPositivo. Partendo dall’analisi di un territorio, le arti visive e performative, così come lo sport e la socialità, si rivelano gli unici strumenti in grado di stimolare participazione attiva intorno ai processi di rigenerazione delle comunità. Dal 2013, ProPositivo sperimenta nuove forme di animazione culturale attraverso:




Dal 2016 ProPositivo ha iniziato un progetto di valorizzazione degli spazi urbani, pubblici e privati, attraverso la street art. Da una parte l’obiettivo è quello di lavorare sull’identità locale nell’era globale, trovando i punti di contatto o allontanamento tra tradizione e innovazione, tra emigrazione e immigrazione, tra passato e futuro. Dall’altra di impreziosire la città e di stimolare il senso estetico e critico della comunità.

30 minuti di lamentele spengono i neuroni coinvolti nella soluzione dei problemi

E’ questo il motto che ha portato un gruppo di giovani sardi, sparsi per il mondo, a fondare l’associazione ProPositivo. L’idea nacque nel 2009, tre anni dopo divenne un progetto giornalistico volto a contrastare il negativity bias dei media e a indagare realtà virtuose. Questo ci portò nel 2015 a divenire noi stessi un aggregatore di tali realtà, nel tentativo di sviluppare un modello di sviluppo resiliente per le aree interne e le comunità locali italiane in difficoltà. Attraverso un approccio basato sull’incontro e la sinergia tra le scienze sociali e l’arte pubblica, ProPositivo ha lanciato il progetto Trasformare la crisi in Opportunità e il Festival della Resilienza, con l’obiettivo di creare un ambiente multidisciplinare, capace di collegare logica e creatività, scuola e imprenditoria, istituzioni e società civile, pubblico e privato, ambiente ed urbanistica. Ingredienti fondamentali per attivare processi di rigenerazione territoriale. Per saperne di più clicca qui.
Alt Text
Nel corso degli ultimi 5 anni, attorno ai nostri progetti si è creata una dinamica comunità multidisciplinare e un’ampia rete di partner regionali, nazionali e europei, accomunati dalla volontà di mettere a sistema le realtà più virtuose in campo economico, sociale e culturale con i territori che maggiormente risentono la crisi in Italia e in Europa attraverso azioni di consulenza, ricerca, formazione, comunicazione, rigenerazione urbana e animazione territoriale per comunità locali, enti pubblici e privati. Azioni che ci hanno condotto a realizzare:
  • Progettazione partecipata e turismo esperienziale con comuni, imprese e istituti scolastici;
  • Scuole di alta formazione giornalistica con L’Espresso e La Stampa;
  • Residenze artistiche con Sardegna Film Comm. e Sardegna Teatro;
  • Eventi di portata internazionale nel campo della Street Art.
Scopri tutti i Progetti!